IL SENSO DI Joseph PER LO stoccafisso
DALLA GUERRA ALL'AMORE. GLI ANNI DI Joseph Beuys A FOGGIA
B&B LA CASA PUGLIESE
"UN SOGGIORNO, ANCHE SE BREVE, DEVE ESSERE SEMPRE UN ESPERIENZA INDIMENTICABILE. PER QUESTO MOTIVO IL NOSTRO IMPEGNO VA OLTRE LA SEMPLICE OSPITALITA'."

IN QUESTA CASA, INFATTI, QUALSIASI GESTO D'ACCOGLIENZA RIPORTA ALLA MENTE QUEL SENSO DI OSPITALITA' ANTICA, CHE QUI HA RADICI DAVVERO PROFONDE.

CONVENZIONI: Il B&B La Casa Pugliese ha stretto delle convenzioni con i migliori Ristoranti della città e con le Aziende Agricole più rappresentative di questo territorio. Infatti, per chi lo desidera, sarà possibile pranzare o cenare presso i migliori Ristoranti della città, usufruendo di uno sconto del 15%, o ancora, sarà possibile visitare le migliori realtà produttive di questa provincia per degustare i loro prodotti, e poi, se lo desiderate, acquistarli ad un prezzo davvero agevolato.
ANIMALI DOMESTICI: Noi del B&B La Casa Pugliese, sappiamo bene che i vostri amati animali da compagnia sono membri importanti della Vostra famiglia e come tali sono i benvenuti. Questo, ovviamente, fatte salve tutte le regole igieniche e comportamentali che regolano la materia.
CONCEPT: Il B&B La Casa Pugliese suggerisce tantissime attività per scoprire una Puglia nascosta, legata alle sue tradizioni e al suo territorio. Per far questo, il B&B è dotato di un piccolo ma meraviglioso ristorante di campagna dotato di forno a legna, dove chi lo desidera, sopratutto quando questo è in gruppo, ha la possibilità di prendere parte a numerosi corsi di cucina con cena o pranzo finale, con tema sempre diverso, la cui costante è ogni volta la genuinità a km 0. Inoltre, nello stesso luogo, per gli amanti della natura sono organizzate lunghe passeggiate durante tutte le stagioni dell'anno.

Come raggiungerci:

QUATTRO ITINERARI SCELTI PER TE
a pochi chilometri dalla città di Foggia

DA LUCERA A TROIA

Monti Dauni - Via Francigena

LA VIA DELLA TRANSUMANZA

DA ASCOLI A BOVINO

monte sant'angelo: La "matera" del gargano

IL TAVOLIERE TRA LETTERATURA E CINEMA

L'estate piú calda del secolo. Quattro case sperdute nel grano. Mentre i grandi restano tappati in casa, sei bambini si avventurano con le loro biciclette nella campagna rovente. In mezzo a quel mare di spighe scopriranno un segreto pauroso, un segreto che cambierà per sempre la vita di uno di loro. Grosso modo, è questa la trama di "Io non ho paura", il famoso romanzo di Niccolò Ammaniti (in foto), la cui genesi è avvenuta ormai diversi anni fa proprio nelle campagne del Taviliere, a primavera inoltrata – quindi a mietitura del grano non ancora avvenuta – all'interno dei campi di grano che segnano il confine tra Puglia, Campania e Basilicata. La pellicola di Salvatores, invece, è stata girata qualche anno dopo sempre nello stesso luogo.
contattaci